DUEMILALIBRI

La linea Cadorna

DOMENICA 19 OTTOBRE

Ore 7.30 – Sezione CAI di Gallarate


LA LINEA CADORNA
Una camminata alla riscoperta di bunker e trincee della Grande Guerra
La provincia di Varese offre al visitatore bellezze naturali e paesaggistiche, monumenti, arte, cultura e spettacolo, ma la città giardino e i suoi dintorni sono soprattutto storia d'Italia. È proprio tra il verde dei suoi monti e delle sue preziose valli che è facile imbattersi in reperti risalenti al primo conflitto mondiale. Il Parco del Campo dei Fiori e il territorio circostante, fino alla vicina Svizzera, conservano ancora in buono stato l'importante sistema di fortificazioni costruito lungo il confine tra il 1915 e il 1918. Voluto e progettato dal generale Luigi Cadorna consta di 72 chilometri di trincee, ingressi ed uscite di ricovero che conservano in buono stato prese d'aria, gallerie e stanze segrete che vennero costruite per sfruttare al meglio gli speroni di roccia volti verso valle, ottima difesa contro il nemico. La Frontiera Avanzata Nord, meglio conosciuta come Linea Cadorna è un'opera di grande pregio architettonico militare, migliorato all'inizio della guerra per incentivare la tutela della frontiera italiana esposta a possibili invasione austro-tedesche. La scelta di costruire questo fronte, non bellico, racchiuso tra il Lago Maggiore, il Ceresio e quello di Varese, composto da trincee, mulattiere, fortini, camionabili, caverne e barricamenti, nasce da un approfondito studio del territorio e delle sue potenzialità. Corsi d'acqua naturali, fitta vegetazione e temperatura moderata furono un perfetto ensemble per sentirsi sicuri da invasioni inaspettate. La conoscenza della geologia e delle più moderne tecnologie militari dell'epoca garantirono ai soldati ricognizioni e addestramento in tutta sicurezza. Non essendo un avamposto bellico, ma esclusivamente difensivo, garantisce al turista, una suggestione militaresca, ma senza tensioni emotive legate al conflitto vero e proprio. Oggi, a disposizione di curiosi ed appassionati, è possibile percorrere in sicurezza nove itinerari turistico-didattici, per tutti i gusti e tutte le difficoltà. Sentirsi parte della storia, toccare con mano la potenza dell'uomo e la sua stessa fragilità, sono esperienze davvero uniche da vivere in terra varesina.

Escursione organizzata dal CAI di Gallarate
Per prenotazioni tel. 338 4570428 o 338 3898335

Loghi istituzionali 2015