DUEMILALIBRI

ELISA FORNARA

Toried
EdiGiò, 2010

Arturo non avrebbe mai pensato che la propria scodella della colazione potesse riservargli così tante sorprese! In una pigra mattina di primavera infatti il ragazzino, proprio grazie alla scodella, si ritrova a cominciare l'avventura che nel giro di pochi secondi (anni? secoli?) lo porta a Toried, mondo sconosciuto e così bello rispetto al proprio da fargli desiderare di esplorare tutti i suoi territori, conoscere le sue popolazioni, stringere amicizia con le sue creature più o meno fatate, a partire da Ahnonio, un Nano Boschivo, che per primo lo accoglie a Toried bombardandolo di informazioni incredibili. Saggi Guaritori? Bava di Lumaconi? Grandi Nogi? Smoccie? Dardos? Arturo è estasiato e preoccupato al tempo stesso; che stia ammattendo? A rasserenarlo ci saranno Corinna, Dino ed Emilio, suoi coetanei e proprietari di altri tre oggetti, apparentemente comuni ma in realtà misteriosi quanto la scodella, per mezzo dei quali i tre ragazzini hanno vissuto un'esperienza simile alla sua. Che legame ci potrà mai essere tra gli oggetti e Toried?
Loghi istituzionali 2015