DUEMILALIBRI

ANDREA GRASSI

Strider. La grande foresta

La Grande Foresta si estende sconfinata. Per Ian ed Elana, due ragazzini che vivono in uno sperdutissimo villaggio, non esiste alcun mondo al di là di essa. Gli anziani mormorano di un evento terribile che avrebbe spazzato via la vecchia civiltà… Ma i vecchi ne dicono di cose e così i due, incuranti degli avvertimenti, ogni tanto se ne vanno a zonzo esplorando i dintorni. Così, durante una battuta di caccia un po’ avventata, i ragazzini s’imbattono in qualcosa di eccezionale: un trovatello, svenuto nel peggior posto in cui si possano perdere i sensi. Il ragazzo non ha alcuna memoria del proprio passato, eppure Nora (così viene soprannominato) è la prova vivente che gli adulti mentivano: al di là del villaggio, la civiltà esiste ancora. Scavando nel passato, i tre ragazzini non solo verranno a conoscenza della calamità spaventosa ed incomprensibile detta Progenie della Nebbia Nera e dei misteriosi Strider che la fronteggiarono... Ma vi avranno a che fare di persona. Qui comincia l’avventura: perché è ricomparsa la Progenie? Perché gli adulti del villaggio hanno fatto vivere i ragazzini nell’ignoranza? Da dove vengono questi Strider? Purtroppo non c’è tempo di avere tutte le risposte: se la Progenie si aggira nella Grande Foresta, allora anche il villaggio è in pericolo… Costretti ad una fuga precipitosa, da quel momento i destini di Nora, Ian ed Elana saranno intrecciati in un viaggio verso l'ignoto che li porterà ad incontrare loschi figuri e popoli selvatici, svelare misteri e scoprire mondi nuovi. La Progenie non è affatto solo un ricordo e la guerra... forse non è mai davvero finita.

A seguire inaugurazione mostra fantasy dell'illustratore Ivan Calcaterra. Più di venti inediti a monocromo, realizzati nel 2016 per arricchire il romanzo Strider - La Grande Foresta di Andrea Grassi. La scelta dei soggetti è caduta su personaggi ed elementi che riescano ad evocare con efficacia il mondo fantastico narrato nel libro. Esposti anche alcuni disegni del 2017 che a breve andranno ad illustrare il secondo volume della saga, I marchiati di Minharan. Le due copertine, sempre realizzate da Ivan Calcaterra, sono state realizzate a colori da Giuseppe di Dio.
Loghi istituzionali 2015