DUEMILALIBRI

MATTEO STRUKUL

I Medici. Decadenza di una famiglia (PREMIO BANCARELLA 2017)
(Newton Compton, 2017)

La Parigi del diciassettesimo secolo è l'essenza stessa del vizio e della violenza. Maria de' Medici, da poco sposa di Enrico IV di Borbone, scoprirà ben presto quanto siano rapaci le mire di Henriette d'Entragues, favorita del re, alla quale, con un documento scritto, lo stesso Enrico aveva promesso di prenderla in moglie. E ora quel foglio è l'arma di un ricatto. Anche il conte d'Auvergne e il duca di Biron cospirano per rovesciare il trono. Quando tutto sembra perduto, Maria decide di affidarsi a Mathieu Laforge, spia e sicario che, per denaro, è pronto a sventare più di una congiura. Ma questa decisione potrebbe ritorcersi contro di lei, perché l'avidità - si sa - è la peggiore delle matrigne. Quando Enrico IV di Borbone muore, vittima dell'ennesimo complotto, Laforge potrebbe infatti decidere di cambiare fazione, specie se all'orizzonte si profila, inarrestabile, l'ascesa di un astro di prima grandezza della politica francese: il cardinale di Richelieu. Sarà lui, dopo la morte del re, ad acquisire un grande potere, tradendo proprio colei che più di ogni altro ne aveva favorito la fortuna: Maria de' Medici.
Loghi istituzionali 2015