DUEMILALIBRI

Uncategorised

Programma Ottobre 2010 Sintetico

Intro Benvenuto

Loghi istituzionali

DUEMILALIBRI:
NON SOLO NUMERI

43 appuntamenti in 20 giorni sullo sfondo di 5 mostre per una media di più di 2 incontri al giorno. Una varietà di proposte per tutti i gusti e il coinvolgimento di 11 comuni, oltre a Gallarate, facenti parte del Sistema Bibliotecario Consortile “Antonio Panizzi”. Come dire: in un momento di crisi in cui molte manifestazioni culturali sono costrette a forti ridimensionamenti se non addirittura a chiudere, Duemila Libri aumenta la qualità e la quantità della proposta cercando di fare rete al di là dei confini amministrativi.
Siamo felici, tra l'altro, di partecipare all'iniziativa Ottobre, piovono libri 2010 del Ministero dei Beni Culturali che ha accordato il Patrocinio alla nostra manifestazione.
A Gallarate si è scelto di valorizzare i prestigiosi teatri cittadini del Popolo e Condominio, senza dimenticare il Maga, spazio espositivo che, guarda caso, dal 5 ottobre al 7 novembre, ospita una mostra ad hoc dedicata ai ragazzi per far loro capire come è fatto e cos’è un libro. Le fasce giovanili sono state oggetto di un particolare occhio di riguardo nell’elaborazione del programma, tanto che oltre alle mostre e ai laboratori, sono in calendario spettacoli e incontri con gli autori che si rivolgono ai più piccoli, agli adolescenti e ai post adolescenti. Naturalmente non mancano i nomi di alcuni grandi classici della letteratura di questi anni al fianco delle rivelazioni e di alcuni titoli che primeggiano fra i più graditi dal pubblico in queste ultime settimane. Anche gli strumenti di comunicazione cambiano e si adeguano ai tempi, cercando una complementarietà fra carta e web: dunque un pieghevole con il calendario sintetico e un sito internet dedicato con le schede di tutti gli incontri, per rispondere alla domanda di chi, fra coloro che amano la cultura, cominciano a rivolgesi ai nuovi media. Un modo per cercare il rinnovamento nella continuità.

Isabella Peroni
(Assessore alla Cultura del Comune di Gallarate)

PER EVITARE I LUOGHI COMUNI

Se è vero che il confronto fra diverse istanze politiche, visioni delle cose, civiltà, genti, uomini e donne, è il sale della cultura (e della vita), possiamo dire che questa edizione di Duemila Libri è attraversata da questo filo conduttore. In verità, salvo eccezioni, non vi compaiono dibattiti, bensì incontri con autori singoli. Il confronto è però quello tra i luoghi comuni, tra le idee che vanno per la maggiore e ciò in cui credono alcuni dei nostri autori. Pino Aprile, per esempio, nell'imminenza del 150° anniversario dell'Unità d'Italia - ben lungi dal sostenere la retorica risorgimentale - con il suo Terroni salta a piè pari fra le tesi autonomistiche, o comunque di rivendicazione d'orgoglio particulare. Orgoglio meridionale per la precisione. Ed ecco allora che, nella sua disamina, sarebbero stati soprattutto i cosiddetti "terroni" ad averci rimesso dall'Unità in poi.
Ma il confronto è anche con chi, narratore come Domenico Di Tullio, in un "romanzo di vita", racconta il microcosmo non conforme dei centri sociali di destra, realtà neglette e (in)attuali, se è vero che l'arcipelago dei centri sociali viene sempre associato all'area politico-culturale opposta. Fra questi due estremi, anche nel calendario della nostra rassegna, la ricchezza di un programma che spazia dal romanzo noir al dietro le quinte di un film su quel mondo altro che è quello delle comunità alpine, dalla "biografia" di un'avventuriera dei deserti ai segreti di mafia contenuti nell "agenda rossa", dalla wilderness del parco della Val Grande a una "scomoda" inchiesta sul Kosovo odierno, fino alle mostre, agli spettacoli, all'unica vera tavola rotonda su un tema decisivo in questi anni di letture sempre più digitali: come si leggerà dopo che sarà stato venduto l'ultimo giornale di carta? Sul monitor di un I-pad? Oppure quel giorno non arriverà mai e riusciremo a tenerci stretti i cari, vecchi, "profumati" libri con cui siamo cresciuti?

{yootooltip title=[Lorenzo Scandroglio] width=[360]}
Lorenzo Scandroglio Lorenzo Scandroglio (1969), giornalista culturale, collabora a varie testate fra le quali il quotidiano il Giornale. In versi ha pubblicato per Gribaudo Editore, Archivi del ‘900, Lietocolle Libri. Per Neri Pozza ha curato e tradotto i libri di John Keay, principale storico dell’esplorazione himalayana, "Quando uomini e montagne si incontrano" e “La via delle spezie”. Appassionato di alpinismo e di sport verticali, è stato caporedattore della rivista "Alp" (Vivalda Editore). Ha ideato e progettato il festival Lago Maggiore LetterAltura che si tiene a Verbania dal 2007.
{/yootooltip}

(coordinamento e programma)

Introduzione Assessore Peroni

DUEMILALIBRI: NON SOLO NUMERI

43 appuntamenti in 20 giorni sullo sfondo di 5 mostre per una media di più di 2 incontri al giorno. Una varietà di proposte per tutti i gusti e il coinvolgimento di 11 comuni, oltre a Gallarate, facenti parte del Sistema Bibliotecario Consortile “Antonio Panizzi”. Come dire: in un momento di crisi in cui molte manifestazioni culturali sono costrette a forti ridimensionamenti se non addirittura a chiudere, Duemila Libri aumenta la qualità e la quantità della proposta cercando di fare rete al di là dei confini amministrativi.
A Gallarate si è scelto di valorizzare i prestigiosi teatri cittadini del Popolo e Condominio, senza dimenticare il Maga, spazio espositivo che, guarda caso, dal 5 ottobre al 7 novembre, ospita una mostra ad hoc dedicata ai ragazzi per far loro capire come è fatto e cos’è un libro. Le fasce giovanili sono state oggetto di un particolare occhio di riguardo nell’elaborazione del programma, tanto che oltre alle mostre e ai laboratori, sono in calendario spettacoli e incontri con gli autori che si rivolgono ai più piccoli, agli adolescenti e ai post adolescenti. Naturalmente non mancano i nomi di alcuni grandi classici della letteratura di questi anni al fianco delle rivelazioni e di alcuni titoli che primeggiano fra i più graditi dal pubblico in queste ultime settimane. Anche gli strumenti di comunicazione cambiano e si adeguano ai tempi, cercando una complementarietà fra carta e web: dunque un pieghevole con il calendario sintetico e un sito internet dedicato con le schede di tutti gli incontri, per rispondere alla domanda di chi, fra coloro che amano la cultura, cominciano a rivolgesi ai nuovi media. Un modo per cercare il rinnovamento nella continuità.

{yootooltip title=[Isabella Peroni] width=[360]}
Isabella Peroni
{/yootooltip}

(Assessore alla Cultura del Comune di Gallarate)

Contatti 2011

Ufficio Cultura
Comune di Gallarate

Indirizzo: Via Verdi, 2 Gallarate (VA)
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Telefono: 0331-754.441
Sito web: www.comune.gallarate.va.it
Loghi istituzionali 2015